- - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Andare in basso

- - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Andre il Mar Dic 08, 2009 3:08 am



Stasera abbiamo visto Sogni e Delitti di Woody Allen. Franci lo aveva già scelto da sei mesi, siamo arrivati e lo aveva già visto due volte in fila.

Un film di Woody Allen, con Colin Farrell, Ewan McGregor, e una figa che boh...
Pagina dell'IMDB: http://www.imdb.com/title/tt0795493/

Film mediocre.


Voti:

Franci 5
Simo 6
Andrea 6
Daniele 6

Media 5,75.

_________________
No. No, fuck you, Montgomery Brogan. You had it all and then you threw it away, you dumb fuck!
avatar
Andre

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 08.11.09
Età : 32
Località : Sansepolcro - Bologna

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: - - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Sputnik il Mar Dic 08, 2009 5:44 am

Andre ha scritto:Film mediocre.

Tienteli per te i tuoi commenti monkey

A domani per un commento sul film... Sleep
avatar
Sputnik
Admin

Messaggi : 101
Data d'iscrizione : 08.11.09
Età : 35

Visualizza il profilo http://comeinunfilm.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: - - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Sputnik il Mar Dic 08, 2009 2:40 pm

Scriviamo un paio di queste considerazioni: per prima mi viene in mente la come-sempre-magnifica-traduzione dei titoli dei film esteri in italiano: "Cassandra's Dream" diventa "Sogni e Delitti" per l'evidente scopo commerciale di attirare spettatori grazie alla somiglianza con "Crimini e misfatti" sempre di Woody e perché "delitto" sicuramente è più accessibile di Cassandra. Indovina e veggente sulla quale mi sono documentato, essendo io molto ignorante di mitologia greca, e in effetti se uno fosse un pelino più colto poteva sorridere all'affermazione di Terry (Colin Farrell) che vuol chiamare la barca Cassandra's Dream visto che sarà di buon auspicio; riporto da Wiki: "Cassandra è una figura della mitologia greca. È ricordata anche da Omero come una delle figlie del re di Troia Priamo e di Ecuba. Avuto da Apollo il dono della preveggenza, prevedeva terribili sventure ed era pertanto invisa a molti. Ancora oggi il suo nome è associato a persone che preconizzano eventi nefasti." lol!

Secondo inutile considerazione mi viene in mente riguardo la locandina che abbiamo esposto sopra: a parte la vergognosa somiglianza con quella di Match point sempre a scopo di merchandising, poi mi mettono tre attori, di due mettono il nome e della donna niente, sta lì solo a fare la figa? In effetti anche Andrea glissa sul nome della imputata, che per la cronaca si chiama Hayley Atwell.

Veniamo al film in se. Non mi ha convinto molto come si evince dal voto, anche se un po' meglio rispetto alla prima visione che era stata al cinema un paio di anni fa. A parte Colin Farrell che non mi piace mai molto, anche se nel ruolo del nervoso non è male, gli attori sono bravi e Woody li dirige bene. La regia è abbastanza essenziale, come è tipico del regista newyorkese (non so se si scriva così Embarassed ), niente virtuosismi estetici, a parte qualche bel carrello in momenti più carichi di tensione (pochi a dire il vero). La Fotografia non mi è dispiaciuta, bei paesaggi campestri e qualche ombra nel proseguo del film. Montaggio che poteva essere fatto diversamente visto che a volte il film stalla un po'; ma il difetto di questo non lo imputerei tanto al montaggio quanto più alla sceneggiatura che a volta non funziona molto. A parte che Woody è più portato per la commedia, ma ha comunque dimostrato di cavarsela egreggiamente con il dramma, ma questa volta mi sembra un film scritto in fretta, c'è ovviamente il talento dello scritto in qualche bel dialogo e qualche momento di riflessione, ma il complesso non ingrana. Musiche quasi totalmente assenti a parte alcuni momenti.

Ultima cosa, il nostro beneamato tema: i due protagonisti sono fratelli, quindi ci siamo. Tutto il film ruota su loro due e ce li mostra sempre molto legati da quel legame che dicevamo va oltre le differenze, in effetti sono molto diversi. La cosa interessante è quello che ripete più volte Terry, che è un po' il meno svelto dei due, ma forse quello più di buon cuore: che non sono più quello che erano da bambini. Può sembrare banale, tutti hanno dei sogni da bambini che non si realizzano da adulti, ma anche il rapporto tra fratelli in parte cambia con in passare del tempo e prima o poi si arriva a prendere strade diverse e la vita ti costringe a scegliere in base al tuo carattere anche se
Spoiler ha scritto:per quanto alla fine si arrivi a pensare che Ian (Ewan McGregor) uccida il fratello, perché lui è disposto a qualsiasi cosa al contrario di Terry, proprio sul finale si ferma, e poi il fato befferdo conclude con la tragedia una vicenda sporca che comunque tiene untiti i fratelli anche nell'atto conclusivo
avatar
Sputnik
Admin

Messaggi : 101
Data d'iscrizione : 08.11.09
Età : 35

Visualizza il profilo http://comeinunfilm.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: - - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Daniele il Mar Dic 08, 2009 7:07 pm

Questo il mio commento al film, lasciato su un forum subito dopo averlo visto, ormai un anno e mezzo fa...

Non avevo letto quasi niente di questo topic, a suo tempo, perché non avevo visto il film...devo dire che il film, pur avendo tutti i presupposti per piacermi (e infatti sono andato a vederlo credendo che mi sarebbe piaciuto più di Match Point), invece mi ha proprio colpito poco.
Rileggendo considerazioni sparse qua e là per la rete, devo un po' ricredermi sul messaggio di fondo, che come fa notare qualcuno, è più reale di quello di Match Point. Infatti la vita di solito non è decisa totalmente dal caso, da un nastro fortunato o meno che decide la vita o la morte (tranne in rari casi, come la finale della Masters Cup fra Becker e Lendl lol! ), più spesso prendiamo le nostre decisioni con qualche carta in mano, ma mai tutte, e alla fine le decisioni hanno delle conseguenze dirette (ancora in contraddizione con MP).

McGregor, Farrell e Wilkinson sono bravissimi, mi sono piaciuti molto come sempre, e così anche le tinte fosche e cupe del cielo londinese, i colori freddi, le musiche (di Glass, che ha musicato lo splendido The Hours e tanti altri film).
Tutte cose che mi influenzano molto.
Però, nel complesso l'ho trovato meno qualitativo di Match Point, nonostante tutto, forse perché la vicenda mi ha coinvolto meno (o magari lì per lì mi ha coinvolto, ma mi ha lasciato poco, forse è anche colpa del finale), o forse perché semplicemente la regia è di livello inferiore.
Mi è sembrato molto più sbrigativo di Match Point, tirato via, eppure l'idea mi piaceva.
L'attrice,mi scuserete, l'ho trovata piuttosto anonima.

Insomma sono rimasto un po' deluso Sad

Voto: 6
avatar
Daniele

Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 10.11.09
Età : 32
Località : Siena-Bologna

Visualizza il profilo http://www.spietati.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: - - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Sputnik il Gio Dic 10, 2009 2:37 am

Daniele ha scritto:la vita di solito non è decisa totalmente dal caso, da un nastro fortunato o meno che decide la vita o la morte (tranne in rari casi, come la finale della Masters Cup fra Becker e Lendl lol! ), più spesso prendiamo le nostre decisioni con qualche carta in mano, ma mai tutte, e alla fine le decisioni hanno delle conseguenze dirette (ancora in contraddizione con MP)

Interessante questo discorso... concordo.
Ora dacci una tua considerazione sul nostro beneamato tema, e dicci come ti è sembrato il rapporto tra i due fratelli cheers

Ora aggiorno la media...
avatar
Sputnik
Admin

Messaggi : 101
Data d'iscrizione : 08.11.09
Età : 35

Visualizza il profilo http://comeinunfilm.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: - - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Andre il Gio Dic 10, 2009 6:37 am

Sputnik ha scritto:
Daniele ha scritto:la vita di solito non è decisa totalmente dal caso, da un nastro fortunato o meno che decide la vita o la morte (tranne in rari casi, come la finale della Masters Cup fra Becker e Lendl lol! ), più spesso prendiamo le nostre decisioni con qualche carta in mano, ma mai tutte, e alla fine le decisioni hanno delle conseguenze dirette (ancora in contraddizione con MP)

Interessante questo discorso... concordo.

Io Match Point me lo ricordo poco. Mi ricordo dove e con chi l'ho visto, ma non aiuta. E mi ricordo anche che per trovare il parcheggio con la macchina ci fu un po' da tribolare. Laughing
Detto questo, mah, a me il caso pare regnare un po' sovrano nella testa dell'Allen degli ultimi film.
Non mi ritrovo molto in questo discorso fatto da Daniele, comunque. Semplicemente perché mi pare che il film non dica nulla. Che lo sforzo fatto per comunicare qualcosa sia rasente allo zero.
Film strutturato male, con una parte finale decisamente troppo lunga e che mozza le gambe a una delle poche scene valide - o quantomeno vive - , quella dell'inseguimento. Insomma, Delitto e Castigo era strutturato bene com'era, è il castigo la parte interessante. Se bisognava bistrattarla in questo modo tanto valeva lasciare allo spettatore il compito di interrogarsi sui risvolti successivi.
O forse questo finale abbastanza piatto ed infine cupo è sinonimo di Allen sempre più pessimista e cinico (non è del tutto pessimista in Whatever Works ma di cinismo ce ne è tanto e ci vedo pure una forte rassegnazione - anche se certo c'è una riapertura - ). Cinico al punto di non voler regalare momenti di commozione o forte introspezione - che ci si attenderebbero naturali da un film come questo - , per lasciare spazio ad amarezza e crudeltà della vita, che gioca con gli uomini
Spoiler ha scritto:(le due ragazze che fanno shopping ignare mentre nello stesso momento si è consumata la tragedia).

Detto questo, c'è modo e modo, anche qual'ora fosse questa, di presentare la propria visione del mondo. E non tutte hanno il dono di essere godibili.

Regia e montaggio efficaci, precisi, lineari. Uno o due dialoghi all'altezza (quello durante il temporale con lo zio) e molti altri mediocri - non brutti, ma semplicemente senza infamia e senza lode, e da Allen ti aspetti di più - . Buoni comunque gli attori, McGregor in particolare ottimo. Sceneggiatura bucherellata.

Non meriterebbe 6, questo film, ma tutto sommato, anche per la fotografia che a mio avviso è la cosa migliore, a tratti si ha piacere nel guardarlo. Diciamo che dispiace quasi dargli di meno, ma obiettivamente tende più al cinque che al sei.
Dispiace proprio che Allen faccia un film così vuoto e povero di contenuti (o meglio, ce ne sarebbero, ma vengono lasciati lì a mezz'aria), perché la capacità di creare la si percepisce ancora forte in ampie parti del film. Poi, nonostante la delusione, qualcosa alla fine rimane. Per dirla altrimenti: se il film lo avesse diretto qualcun altro, allora sì che avrebbe fatto veramente schifo. Smile

Sputnik ha scritto:Ora dacci una tua considerazione sul nostro beneamato tema, e dicci come ti è sembrato il rapporto tra i due fratelli cheers

Hai finito di interrogare?

_________________
No. No, fuck you, Montgomery Brogan. You had it all and then you threw it away, you dumb fuck!
avatar
Andre

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 08.11.09
Età : 32
Località : Sansepolcro - Bologna

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: - - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Sputnik il Gio Dic 10, 2009 11:37 am

Andre ha scritto:Hai finito di interrogare?

A me, la Maria Zita Miliani, ha insegnato a cercare e riflettere sul tema di fondo alla fine dell'analisi del testo... altrimenti che li avresti fatti a fare tutti quegli anni di antologia?

Ecco il luogo dell'acculturamento

avatar
Sputnik
Admin

Messaggi : 101
Data d'iscrizione : 08.11.09
Età : 35

Visualizza il profilo http://comeinunfilm.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: - - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Daniele il Gio Dic 10, 2009 8:05 pm

Prima sono stato un po' sbrigativo, mi spiego meglio. Se Match Point, con la metafora del nastro vincente, diceva "quali che siano le tue azioni, buone o cattive, la tua fine è determinata dal caso", Sogni e Delitti fa continuamente riferimento al gioco d'azzardo, al trovarsi alle strette e prendere decisioni, di cui poi paghi le conseguenze. Non sono scelte libere, come nel poker: si hanno alcune carte a disposizione, può convenire rischiare o aspettare, ma alla fine siamo noi a decidere, anche se spesso in condizioni precarie.
Insomma, pur avendo preferito MP per una realizzazione più curata e attenta, Sogni e Delitti parte da un presupposto più interessante ed è una metafora migliore, più arguta.
Poi quoto Sputnik e me stesso di un anno fa, nel criticare la sbrigatività con cui sembra essere stato realizzato il film. Certo che è più da 5 che da 6, nonostante alcuni dettagli tecnici godibili (musica, fotografia, attori), però comunque qualcosa di cui parlare c'è, rispetto magari ad altri film che non propongono proprio nulla. Quindi, il mio 6 globale. La media mi rispecchia perfettamente, ma 5,75 non si può dare lol!

edit: detto questo, comunico che non ci sarò in occasione del prossimo film Sad ancora una volta ho una visita medica che non sono riuscito a farmi spostare e devo tornare a Siena.
avatar
Daniele

Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 10.11.09
Età : 32
Località : Siena-Bologna

Visualizza il profilo http://www.spietati.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: - - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Andre il Gio Dic 10, 2009 9:31 pm

Daniele ha scritto:Prima sono stato un po' sbrigativo, mi spiego meglio. Se Match Point, con la metafora del nastro vincente, diceva "quali che siano le tue azioni, buone o cattive, la tua fine è determinata dal caso", Sogni e Delitti fa continuamente riferimento al gioco d'azzardo, al trovarsi alle strette e prendere decisioni, di cui poi paghi le conseguenze. Non sono scelte libere, come nel poker: si hanno alcune carte a disposizione, può convenire rischiare o aspettare, ma alla fine siamo noi a decidere, anche se spesso in condizioni precarie.
Insomma, pur avendo preferito MP per una realizzazione più curata e attenta, Sogni e Delitti parte da un presupposto più interessante ed è una metafora migliore, più arguta.

Una metafora arguta? Dire che nella vita si prendono le decisioni ma non sappiamo per certo come le cose andranno a finire non mi pare una metafora poi così arguta eh.
Certo, fare meglio di Match Point non era difficile: dire che nella vita tutto dipenda da un nastro mi pare un po' ridicolo, il libero arbitrio conta, che ai pessimisti piaccia o meno. Poi se ti cade un sacco di cemento in testa siccome a Hong Kong una farfalla ha sbattuto le ali poco conta, io lo trovo ovvio e scontato, per questo ritengo idiota dire: "ma tu guarda il destino". E' ovvio che tutte le persone morte oggi per incidenti non sarebbero morte se solo si fossero allacciate le scarpe in maniera differente stamattina. Farci un film può essere un giochino divertente, pretendere che sia un film che vuole dire qualcosa no. Ed è il caso di Match Point.
Fare un film per dire che le nostre azioni guidano la nostra vita ma che ci sono delle cause incidentali che influiscono alla stessa maniera - o un po' di più o un po' di meno - è altrettanto privo di interesse.

_________________
No. No, fuck you, Montgomery Brogan. You had it all and then you threw it away, you dumb fuck!
avatar
Andre

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 08.11.09
Età : 32
Località : Sansepolcro - Bologna

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: - - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Daniele il Gio Dic 10, 2009 10:55 pm

Ma insomma, dipende da com'è fatto il film. Chi se ne frega del messaggio, se il film è bello. Quello serve a chiacchierarne dopo, non a rendere più piacevoli quelle due ore, nella maggior parte dei casi.
avatar
Daniele

Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 10.11.09
Età : 32
Località : Siena-Bologna

Visualizza il profilo http://www.spietati.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: - - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Sputnik il Ven Dic 11, 2009 4:31 am

Poi sinceramente, anche se è un po' OT, non ridurrei match point ad un film "tutto dipende dal nastro", stiamo semplificando troppo...
avatar
Sputnik
Admin

Messaggi : 101
Data d'iscrizione : 08.11.09
Età : 35

Visualizza il profilo http://comeinunfilm.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: - - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Andre il Ven Dic 11, 2009 4:36 am

In realtà condivido quello che dici, ed infatti è più che altro a quello che ho scritto qua

Andre ha scritto:Farci un film può essere un giochino divertente, pretendere che sia un film che vuole dire qualcosa no.

che mi riferivo.

Quello che volevo dire è: ci sono film che sviscerano una tematica e ci fanno riflettere già per sé stessi, e ci fanno porre nuove domande alla fine delòa visione.
Non è il caso di questo film, a mio avviso. Che poi dopo ci si possa ragionare sopra noi è un conto, qualunque storia offre degli spunti, ma il regista in questo caso non fa niente per aiutarci in questo senso, secondo me.

_________________
No. No, fuck you, Montgomery Brogan. You had it all and then you threw it away, you dumb fuck!
avatar
Andre

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 08.11.09
Età : 32
Località : Sansepolcro - Bologna

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: - - Primo tema: FRATELLI - Titolo quinto film: SOGNI E DELITTI

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum